ASNAF&AS - Sede Amministrativa: Via G.Matteotti 16 20811 Cesano Maderno (MB)
Telefono 0362 540804 | Fax 0362 540809 | C.F. 04460780960 | E-mail: asnaf-as@funeralia.net
    funeralia.net >>> Consulenza legale
Home Page
Contratto nazionale
Spazio sindacale
Consulenza legale
 CORSI  
Iscrizione ai corsi
Archivi funeralia
Archivio Normative
Archivio Formazione
Spazio ASNAF & AS
Presentazione
Statuto
Iscrizione
Contatti
Archivio ASNAF & AS
CERTIFICAZIONI 
Certificazione di qualità
Links associati
www.ASNAF.TV
Angolo della posta

Siamo costretti per l’ennesima volta a informare che molte volte gli Impresari vengono male consigliati da pseudo consulenti del lavoro che, solamente per accontentarli propongono delle soluzioni non idonee ad assumere dipendenti a chiamata intermittenti.
Rammentiamo che per questa tipologia di assunzione esiste il CCNL da noi sottoscritto fin dal lontano 2004 ed oggi rinnovato fino al 2014 con la UIL FPL.
Rammentiamo anche che, questo è l’unico contratto di lavoro che consente il lavoro intermittente a chiamata nel settore funebre dei servizi alla persona.
Avvisiamo chi assume lavoratori a chiamata facendo riferimento al Contratto delle pompe funebri siglato da altra federazione il Regio decreto del 1923 utilizzando la voce n°46 ( addobbatori di cerimonie religiose e civili) come qualcuno furbescamente ha fatto. Si commette illecito in quanto, il dipendente assunto non risulta necroforo pertanto, non puo’ essere utilizzato a quanto preposto. Sempre il Regio decreto declama che è possibile ricorrere a tale metodologia di assunzione solo in mancanza di contrattazione collettiva oppure su autorizzazione ministeriale ma, non è il ns. caso in quanto la contrattazione collettiva esiste da 8 anni. Inoltre, leggendo nel Regio decreto ci sono specificate sia l’età che debbono avere i dipendenti sia quando possono lavorare che è molto limitativo mentre, nel ns. CCNL tutto ciò è superato basta avere i requisiti per poter accedere all’assunzione come previsto dall’art.57 del contratto.
E’ bene che si sappia, chi utilizza una simile assunzione ( con il Regio decreto) non è in regola con le normative vigenti e passibile di sanzione.
Rammentiamo che, per assumere dipendenti necrofori a chiamata intermittenti bisogna disporre di almeno 6 dipendenti già assunti a tempo indeterminato dall’Impresa.

A cura dell’ufficio legale dell’Associazione